Crea sito

Autocertificazione


CHE COS’E’ L’AUTOCERTIFICAZIONE.
La legge prevede, in alcuni casi, che agli uffici pubblici, ai gestori o esercenti di pubblici servizi e ai privati che lo consentono si possa presentare, in sostituzione dei certificati, una dichiarazione sostitutiva sottoscritta dall'interessato, redatta in carta semplice.


DOCUMENTI CHE POSSONO ESSERE AUTOCERTIFICATI.
E’ possibile autocertificare  i seguenti stati e fatti personali:

  • nascita, residenza, cittadinanza,  godimento dei diritti civili e politici,
  • stato civile (celibe/nubile, coniugato, vedovo o stato libero),
  • stato di famiglia,
  • esistenza in vita,
  • nascita di figli,
  • iscrizioni in albi, registri o elenchi,  appartenenza a ordini professionali,
  • titoli di studio,  esami sostenuti,  qualifica professionale,
  • reddito o situazione economica,  codice fiscale,
  • stato di disoccupazione,
  • qualità personali (studente, pensionato, legale rappresentante ecc.),
  • tutte le situazioni relative all’adempimento degli obblighi militari,
  • assenza di condanne penali


DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA’
.
Fatte salve le eccezioni previste per legge, l'interessato ha facoltà di dichiarare tutti gli stati, qualità personali o fatti (non compresi nel precedente elenco) a titolo definitivo, mediante la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, che viene sottoscritta in presenza del dipendente : addetto oppure inviata all'ufficio preposto allegando la fotocopia di un docu­mento di identità.


DOCUMENTI CHE NON POSSONO ESSERE AUTOCERTIFICATI.
Non sono sostituibili con l'autocertificazio­ne i seguenti documenti:

  • certificati medici, sanitari e veterinari,
  • certificati di origine e conformità alle norme comunitarie,
  • brevet­ti e marchi.


IL CONSIGLIO.
La maggior parte dei Comuni ha predisposto dei prestampati sui quali è possibile rilasciare le autocertificazioni e spesso tali moduli possono essere reperiti dal cittadino anche sul sito web del Comune. Nel caso in cui il proprio Comune di Residenza non abbia predisposto dei prestampati per effettuare l’autocertificazione, è possibile scaricarli dal portale www.moduli.it.